Cos'è un algoritmo nella programmazione? Particolari!

Tutti i programmi e le applicazioni che conosciamo, così come l'uso dei computer in generale, richiedono un algoritmo. Vuoi sapere cos'è un algoritmo nella programmazione?, in questo articolo lo scoprirai.

cos'è un algoritmo nella programmazione?

Che cos'è un algoritmo nella programmazione?

In generale, un algoritmo è una procedura dettagliata eseguita per risolvere un problema entro un periodo di tempo. Le tipologie informali sono normalmente utilizzate dagli uomini nella loro vita quotidiana.

Da parte sua, un algoritmo di calcolo è un termine usato frequentemente nel programmazione computer. Si parte da uno stato iniziale verso uno stato finale, che contiene la soluzione di un problema. Questo risultato finale si raggiunge seguendo passaggi successivi e ben definiti. La sua esecuzione richiede l'uso di computer.

Caratteristiche

  • Cerca di offrire la soluzione più semplice possibile a un problema, indipendentemente dal suo livello di complessità.
  • È preciso, richiede lo sviluppo di passaggi in un ordine logico e rigoroso.
  • Per garantirne la funzionalità al momento dell'esecuzione, deve essere ben definito.
  • Finché i dati inseriti sono gli stessi, il risultato sarà lo stesso.
  • Il numero di passaggi incorporati è finito, assicurando che il logaritmo abbia una fine.
  • Deve essere comprensibile a chiunque vi abbia accesso.
  • Potrebbero essere necessarie modifiche dopo il test e prima dell'esecuzione.
  • Data l'impossibilità di essere eseguiti direttamente, richiedono che la loro trascrizione sia adeguata alle regole sintattiche dei linguaggi di programmazione.
  • Necessita della compilazione per rilevare gli errori e gli errori che potrebbero essere commessi durante la sua creazione.

cos'è un algoritmo nella programmazione?

Fasi di sviluppo

La concezione di un algoritmo comprende quattro fasi:

Definizione: vengono definiti il ​​problema e l'obiettivo da raggiungere.

Analisi: Si studia il problema e le sue caratteristiche. Viene stabilito il percorso logico da seguire per la risoluzione degli stessi.

Design: Il problema è rappresentato dalle forme espressive esistenti.

Implementazione: l'algoritmo è specificato, inclusi i test prima della sua esecuzione.

Struttura basilare

Un algoritmo deve rispettare uno schema, tale da poter rappresentare in modo semplificato l'idea su cui ci basiamo per realizzarlo. Possiamo quindi definire tre tipi di struttura:

Sequenza di azioni: Si riferisce alla pianificazione delle azioni, che indica anche la sequenza nell'ordine di esecuzione delle istruzioni.

Decisione di azione: Si tratta di scegliere la migliore alternativa tra diversi percorsi logici, che costituiscono scenari diversi all'interno della creazione dell'algoritmo. Questo dipende dalla variabile in questione.

Cicli di azioni: Attraverso questo tipo di struttura è possibile ripetere una o più azioni nell'ordine dell'algoritmo. Ogni blocco di istruzioni che compongono i cicli deve stabilire un inizio e una fine.

Livelli di descrizione

Affinché un algoritmo possa essere implementato, deve prima essere descritto. Ci sono i seguenti livelli di descrizione:

Livello alto: si riferisce alla descrizione iniziale del problema. Viene creato un modello matematico, solitamente comprensivo di illustrazioni, e spiegato verbalmente.

Formale: Si tratta di descrivere la sequenza, attraverso l'uso di uno pseudocodice, di tutti i passaggi da seguire.

Implementazione: l'algoritmo viene visualizzato in un determinato linguaggio di programmazione.

Forme di espressione

Gli algoritmi possono essere rappresentati in vari modi, a seconda del loro livello di descrizione. Questi sono:

Linguaggio naturale: è il modo più comune di trasmettere idee, ma di solito causa confusione nelle persone che non sono esperte di programmazione.

Pseudocodice: Facilita la traduzione dell'algoritmo in qualsiasi linguaggio di programmazione, per le somiglianze che ha rispetto alla sintassi dei linguaggi di programmazione.

Diagramma di flusso: Grazie al suo modo grafico di rappresentare le operazioni all'interno dell'algoritmo, facilita la comprensione delle sequenze.

Programma: il suo principale svantaggio è che la sua lettura è difficile da capire per quasi tutti, soprattutto se non si hanno conoscenze di programmazione.

Errori frequenti

Principalmente, ci sono tre tipi di errori relativi alla progettazione, allo sviluppo e all'esecuzione di un algoritmo. Questi sono:

algoritmo di programmazione

Errori di sintassi: Si riferiscono all'omissione di alcune regole sintattiche del linguaggio di programmazione utilizzato, tra cui: errori di ortografia ed errori nell'uso di parentesi, parentesi e parentesi graffe.

Errori precauzionali: si tratta di raccomandazioni fornite dai compilatori di programmi, al fine di migliorare la progettazione dell'algoritmo.

Errori logici: Generalmente sono dovuti ad una cattiva analisi e ad una errata esposizione del problema, e non ad errori di sintassi durante lo sviluppo dell'algoritmo. Non vengono rilevati dai compilatori, il che garantisce l'identificazione manuale da parte del progettista.

Ejemplo

Ci sono innumerevoli esempi con cui illustrare cos'è un algoritmo nella programmazione?. Tuttavia, te ne mostreremo uno di grande importanza:

Algoritmo per la creazione di algoritmi

Casa

  1. Identifica il problema
  2. Scegli una soluzione alternativa
  3. Stabilisci i passaggi da seguire
  4. Prova l'algoritmo
  5. Se vengono rilevati errori

Correggi e torna al passaggio 4

  1. Se l'operazione è corretta

Termina l'algoritmo

In caso contrario, torna al passaggio 2

fine

Raccomandazioni generali

La condizione più importante per creare un buon algoritmo è identificare il problema che vogliamo risolvere e stabilire il modo migliore per raggiungere la soluzione.

Dobbiamo tenere a mente che se siamo fedeli a seguire i passaggi, l'algoritmo funzionerà sempre.

Dobbiamo sempre testare l'algoritmo prima di eseguirlo, perché in questo modo garantiremmo che l'obiettivo per il quale è stato creato sia realmente raggiunto e otterremo l'ottimizzazione che stiamo cercando.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Actualidad Blog
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.