File manager; cos'è, funzioni e alternative

File manager

Ognuno di sistemi operativi oggi esistenti, funziona attraverso un file system predefinito con il quale gestire i vari contenuti dello storage. Uno dei maggiori vantaggi di Android è che ha una maggiore flessibilità quando si tratta di sfogliare le cartelle di archiviazione. Devi solo collegare il tuo dispositivo mobile a un cavo USB e questo al PC. In questo modo puoi organizzare e trasferire i file di cui hai bisogno.

Nel post in cui ti trovi in ​​questo momento, affronteremo il tema di cos'è un file manager e quali sono i migliori. Ci concentreremo principalmente su tutto ciò che ha a che fare con i dispositivi Android. Nella maggior parte dei nostri dispositivi mobili o tablet, un file manager è solitamente incluso come standard, il negativo di questo è che molti di essi sono generalmente molto semplici ed è necessario uno migliore.

Per ottenere le migliori prestazioni da questi sistemi di gestione dei file, lo saranno gli utenti che li hanno a disposizione permesso di salvare, modificare, eliminare o copiare tutti i file desiderati, oltre a potervi accedere senza alcun problema.

Che cos'è un file manager?

trasferimento dati

I file manager per Android e altri tipi di dispositivi mobili hanno gli stessi funzione, strutturano i diversi file e consentono anche di gestire i file in modo molto semplice che abbiamo nel nostro magazzino.

Sui computer, questo tipo di amministratore è già incluso, ma ciò non accade con alcuni dispositivi mobili, tablet, ecc. Un file manager non è sempre disponibile per impostazione predefinita.

Se per caso, sul tuo dispositivo arriva un file system rilasciato, avrai la possibilità di cambiarlo molto rapidamente ed è scaricando e successivamente installando un'applicazione per questo scopo.

Cosa può fare un file manager integrato?

Gestione dei file

Avere un file manager nascosto sul tuo dispositivo Android all'interno dell'app delle impostazioni suggerisce che l'azienda vuole impedire a questi utenti di entrare in contatto con il file system. Uno dei motivi principali che ha portato a questa misura è la sicurezza, dal momento che le modifiche alla struttura dei file archiviati possono causare l'interruzione del funzionamento di alcune funzioni.

Se vuoi accedervi dal tuo dispositivo, dovrai entrare nell'opzione delle impostazioni, cercare e selezionare "Memoria e USB", quindi accedere a "Memoria interna" e infine fare clic su "Esplora". Quando hai apri Esplora risorse, potrai osservare tutte le cartelle che sono archiviate nella memoria interna del tuo dispositivo.

Avrai la possibilità di cambiare la visualizzazione della griglia, l'ordinamento per nome, data o dimensione e potrai anche effettuare una ricerca all'avvio di detta funzione nel gestore. Per accedere al contenuto delle cartelle, è sufficiente fare clic su una di esse.

Come accennato nella sezione precedente, grazie alle diverse funzioni di modifica di un file manager, potrai selezionare file, eliminarli, copiarli in qualsiasi posizione o condividerli in altre applicazioni.

Svantaggi di un file manager standard

Illustrazione del file manager

Nell'elenco seguente troverai una serie di punti negativi condivisi da molti file manager e che sarebbe necessario migliorarli per una migliore organizzazione e orientamento dell'utente.

File manager standard non hanno una funzione di taglio, per poter spostare un file da una cartella all'altra, l'unica funzione possibile è copiare. Quando eseguiamo la funzione di copia, quello che stiamo facendo è duplicare un determinato file avendolo due volte, una nella cartella originale, che dobbiamo eliminare, e un'altra nella cartella selezionata.

Il secondo punto debole che troviamo è quello non puoi rinominare cartelle o file, vengono sempre visualizzati i nomi completi e originali, ma non consentono di modificarli per una migliore distinzione.

In molti casi, non è possibile creare nuove cartelle per una migliore organizzazione dei file memorizzati, è possibile utilizzare solo le cartelle già create.

Da notare infine che se si disponesse di un sistema per archiviare i file che vengono caricati nel cloud, siano essi Dropbox, Drive o altri, la gestione di questi file e di quelli della memoria interna del dispositivo sarebbe un grande anticipo.

I migliori file manager

Per poter personalizzare il nostro file system, consigliamo di procurarsi un'alternativa al gestore standard, che, come abbiamo visto nella sezione precedente, può presentare una serie di inconvenienti. In questa sezione presentiamo a breve selezione di alcuni dei file manager più consigliati.

Gestore di file Astro

Gestore di file Astro

https://play.google.com/

Una delle applicazioni più popolari tra gli utenti, con chi essere in grado di organizzare tutti i file sia dalla memoria interna che dalla scheda SD e dal cloud. È completamente gratuito, oltre che molto facile da usare e con un'ampia varietà di funzioni.

File di Google

File di Google

https://play.google.com/

File manager di Google, con un'interfaccia estremamente semplice. Ti permetterà, gestire i contenuti archiviati sul tuo dispositivo, ma non conoscerai la posizione esatta dei file. Puoi anche liberare spazio eliminando file e applicazioni, gestirli e condividerli con altri dispositivi.

App per la gestione dei file

App per la gestione dei file

https://play.google.com/

Come indica il nome, questa applicazione Dispone di tutte le funzioni a disposizione per gestirlo nel migliore dei modi. Strumento totalmente gratuito e potente con il quale puoi gestire i tuoi file caricati sul cloud.

Solid Explorer

Solid Explorer

https://play.google.com/

Un vero classico nei cellulari Android, che nel tempo ha migliorato le sue funzioni e il suo design. Grazie a queste funzioni di cui abbiamo parlato, hai la possibilità di creare nuove cartelle o file. Oltre a tutto questo e poterli gestire, puoi accedere ai file archiviati nel cloud.

Total Commander

Total Commander

https://play.google.com/

Non solo troviamo la sua versione desktop, ma ha anche un'applicazione per gli utenti Android. In tema di strumenti per gestire i file, è una delle migliori opzioni. Ha la gestione dei file in due finestre, selezione multipla, opzioni di ridenominazione, segnalibri e molto altro.

Con questi strumenti di gestione, non solo migliorerai l'organizzazione dei tuoi file, ma avrai un maggiore controllo sulla posizione di ciascuno di essi in modo da poterli identificare più velocemente la prossima volta.

Ti diciamo sempre quanto segue e oggi non sarebbe stato da meno, che se pensi di conoscere un file manager specifico che hai provato e ti ha dato buoni risultati, non esitare a lasciarlo nell'area commenti.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Actualidad Blog
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.